Trading Mania: Guida Trading Online

Scoprirete con la guida trading online la totalità dei segreti per investire con i prodotti finanziari, come fare trading online e come non sia complicato ottenere dei profitti, utilizzando delle strategie appropriate, oltre che capire come può essere deleterio non possedere delle conoscenze adeguate, perdendo parte o il totale del capitale investito.

Scoprirete con la guida trading online che il mondo dei mercati finanziari è ricco di pericoli, ma allo stesso molto affascinante, se il trader è bravo e preparato. Tutti i giorni ci sono molte opportunità sui mercati più diversi: opzioni binarie, forex, mercati azionari, cfd e altro ancora.

Oggi il trading online, rappresenta uno strumento perfetto da utilizzare per investire del denaro personale. Per fare del buon trading online, quindi in modo professionale è corretto, tuttavia non va dimenticato che questa attività necessita di buone basi formative, esperienza e attenzione, sia per i profitti, sia i rischi che può celare il trading online.

Top Broker scelti da Trading Mania

Questi messaggi non costituiscono consigli di investimento

plus500

Piattaforma: Plus500

Licenza: Cysec

Deposito minimo: 100€

76,4% dei Conti al dettaglio di CFD perdono Denaro
Etoro

Piattaforma: Etoro

Licenza: Cysec

Conto demo: 10.000€

75% dei Conti al dettaglio di CFD perdono Denaro
itrader

Piattaforma: Itrader

Licenza: Cysec

Deposito minimo: 250€

84,16% dei Conti al dettaglio di CFD perdono Denaro
24option Trading Online

Piattaforma: 24Option

Licenza: Cysec

Deposito minimo: 100€

84,16% dei Conti al dettaglio di CFD perdono Denaro

Che cosa è il trading online?

In Italia sono oltre 10 anni che si è diffuso un sistema nuovo finanziario, il Trading Online, che utilizza la rete e quindi internet per riuscire a guadagnare con operazioni di tipo vario: in modo più preciso con la vendita e l’acquisto (questo alimenta diverse opinioni fra gli addetti ai lavori). Parliamo del TOL, ossia il Trading Online.

Grazie al Trading Online, chi è un cliente di banca con semplicemente un conto bancario, o chi ha l’abitudine d’investire in borsa, può facilmente effettuare questo tipo di operazione finanziaria, nel massimo della privacy comodamente dal suo ambiente preferito, utilizzando il proprio PC e una linea internet. Grazie al nuovo regolamento Consob avvenuto già nel 1999, con l’attivazione del TU (testo unico) dei mercati finanziari.

Il trading online come funziona

l servizio consente di operare online, tramite l’acquisto e vendita di specifici strumenti finanziari come: Titoli di Stato, Azioni (estere e italiane), Obbligazioni e tanti altri prodotti.

Questa tipologia di operazioni possono essere effettuare direttamente online e quindi garantiscono una riduzione importante dei costi abbinati alle commissioni che pesano su gli investitori.

Inoltre, il servizio offre agli investitori metodi e mezzi più adatti per monitorare i titoli, quindi molte più news sull’andamento dei mercati nazionali e esteri (Borsa): infatti, il trading online è sempre accompagnato da specchietti ben fatti per quanto riguarda i grafici di settore e ovviamente l’andamento dei titoli, tante informazioni per dare agli investitori la possibilità di operare in sicurezza.

Solitamente gli utenti si affidano a società esperte nel settore e quindi di operazioni finanziarie collegate, ossia alle speculazioni finanziarie, per essere precisi. Parliamo di attività con rischi importanti, infatti è necessario conoscerne le specifiche, generali e del momento in cui effettuano delle operazioni finanziarie in rete, oltre che scegliere sempre canali legali per fare del trading online.

Non esiste un tutorial o una guida ufficiale, ma in rete (come qui su trading-mania.com) e nelle librerie ci sono validi aiuti da utilizzare per lo studio e le tecniche di settore, dalle basi fino alle avanzate). Il trading online può essere diviso in tipologie varie: piccoli e grandi strategie e investimenti, studiati per periodo temporale.

Come fare trading online

Alla domanda su come fare trading online, la risposta è che in borsa il settore del trading online sul web è sempre molto attivo e questo grazie ai tanti aspiranti trader che tutti i giorni si muovono sul mercato e sono interessati ai temi economici provando a investire in borsa online.

Di certo questo periodo di crisi non da aiuti e questo complica la vita a chi vuole fare trading online e si cimenta in complicate sfide cercando i metodi migliori per creare delle rendite alternative.

Il primo aspetto d’affrontare per fare trading online è  prima di tutto, attenzione alle truffe e non pensare solo al guadagno. Non sono tantissimi gli investitori che riescono a guadagnare molto per sbarcare in modo definitivo il lunario, inoltre sono molte le aziende che risiedono in fiscali paradisi che fanno il male in questo specifico e importante settore, non adatte a chi vuole investire con fiducia e serietà

Vediamo ora di rispondere alle classiche domande con una serie di approfondimenti:

Fare Trading online, come iniziare?

Tutti hanno la voglia di fare trading online e iniziare a capire quando è il giusto momento per fare del buon trading e da dove iniziare. Per prima cosa, investire in borsa non d certo un gioco, quindi non una puntata alla roulette e nemmeno un’attività da prendere in modo leggero.

Tuttavia, se si vuole diventare dei trader di successo, la casa cambia. C’è chi delle speculazioni, chi fa delle operazioni al limite e chi al contrario va avanti in modo parsimonioso senza indebitarsi, infatti il suggerimento è di non entrare in questo business se siete in difficoltà finanziarie.

Se si osservano gli andamenti dei titoli sui grafici, si può capire che è possibile fare una previsione sulle fluttuazioni anche in corrispondenza di specifici annunci di bilanci o con trimestrali. Molti investitori per questo motivo usano al meglio queste situazioni per agire e quindi traendone dei guadagni nel aprire delle posizioni sui mercati finanziari.

Quali sono gli studi necessari per fare trading online?

Spesso si è certi che l’investitore online abbia molte competenze d’economia. In verità molti investitori iniziano dal basso e l’obiettivo è di diventare un giorno dei perfetti traders.

Ma attenti questo non vuole dire che le competenze e studi non siano necessarie per questo business. L’impegno deve essere costante, ma non è necessario essere dei geni universitari, della finanza e altro, per intenderci. Al contrario, tanti neo trader hanno iniziato dal più basso livello e non solo in questo settore.

Uno dei segreti del successo è l’autostima di se stessi che riesce a colmare le lacune di ogni individuo che vuole raggiungere importanti obiettivi, mettendo sul tavolo tanta passione.

Ma ora torniamo all’argomento iniziale. Di certo si può iniziare sfruttando risorse gratis presenti sul web, scartando chi offre guide che trattano con superficialità l’argomento.

Per iniziare bene si possono frequentare dei specifici corsi, che sono di grande supporto per una preparazione di base con argomento per entrare nel vivo degli investimenti e fare pratica.

Insomma per iniziare a fare trading online è necessario avere una professionale preparazione. Quello che si trova gratis in internet può di certo essere un mezzo utile per capire le basi e i termini, per poi evolversi verso risorse di livello più elevato. Per la fortuna di tutti i neo trader, alcune piattaforme offrono corsi molto adatti e professionali per tutti i nuovi iscritti.

Molte persone, probabilmente, iniziano a investire su web rimanendo in casa. Per poter agire dal vostro ambiente preferito, è necessaria l’apertura di un conto di trading presso una piattaforma trading online autorizzata, o utilizzare il vostro conto bancario se ha la funzionalità di trading.

Il vantaggio che offre un broker (piattaforma trading) è la possibilità di aprire un conto Demo, senza dover utilizzare il vostro capitale e con commissioni di certo più basse (scelta personale e di tassazione).

Generalmente non necessitano grandi capitali, ma non date retta a chi dice che con soli 100 euro potete fare miracoli e ottenere dei grandi profitti. Molti broker offrono una leva finanziaria importante, ma se usata male si trasforma in rischi molto grandi.

Quindi, se si inizia dal tradizionale mercato con le azioni il capitale necessario sarà di migliaia di euro. Se si vogliono utilizzare i Contratti o CFD per differenza si può operare in emarginazione e questo un ottimo vantaggio di fare trading con un capitale meno importante.

Come e quando prendere la decisione?

Tanti esperti investitori usano l’analisi tecnica fondamentale (leggi i nostri articoli), analizzando i dati relativi per sapere lo stato di salute si una società quotata (patrimonio, fatturato, dati di bilancio, sentiment ed eventuali acquisizioni già avvenute).

A questo è necessario associare lo studio dei grafici e l’analisi tecnica. All’inizio sono attività non semplici capire se non si ha esperienza. Poi le cose cambiano dal tipo di mercato.

Per esempio: le commodities hanno una volatilità maggiore rispetto ai titoli azionari. Agli indici piace molto ballare e quindi è più corretto iniziare da una coppia di valute per poi passare ad altri asset, che possono essere raggiunti con l’esperienza matura nel tempo.

Un altro suggerimento è di diversificare per contenere i rischi, come per esempio acquistare ETF invece dei titoli singoli, o dedicare una parte del capitale (deciso per i vostri investimenti) ad altro, impostando la totalità dei parametri come gli stop loss e i take profit.

Tutti i broker professionali (legali) offrono queste opportunità d’investimento, l’importante è un utilizzo corretto e attento.

Scelta della piattaforma trading (Broker)

Investire negli anni passati era molto più complicato di oggi, infatti le transazioni di trading venivano effettuate al telefono, ossia per ogni operazione era necessario contattare il broker al telefono per poi effettuare l’ordine.

Oggi le cose sono cambiate in modo radicale, infatti ora è possibile amministrare il proprio trading in ogni aspetto da una piattaforma broker sul web e questo di certo ha notevolmente velocizzato e semplificato le cose. Però il trader deve porsi la domanda di quale è la scelta dell piattaforma broker migliore e quali sono i criteri di scelta.

Per i nuovi trader l’offerta è molto varia e quindi scegliere può essere complicato. Il primo criterio è di trovare una piattaforma broker adatta per sentirsi a proprio agio. Vediamo ora come prendere questa decisione.

Non esiste oggettivamente la migliore piattaforma Broker

Il trader deve cercare prima di tutto la piattaforma broker autorizzata (legale) e poi per il personale stile d’investimento e di esperienza per poi provarlo approfittando di un conto demo.

Vediamo ora di semplificare il processo di selezione in modo di mettere in luce le diverse opportunità d’investimento, quindi non il broker “migliore” per voi presente sul web.

I parametri principali che si devono verificare per la scelta di un broker online sostanzialmente sono i seguenti:

1 – Licenze e regolazioni: il suggerimento è di scegliere assolutamente un broker autorizzato e regolamentato dalle competente autorità in carica, il motivo è la dimostrazione da parte del broker di essere affidabile e di certo proteggerà il capitale dei propri clienti.

2 – Una piattaforma di facile utilizzo e navigazione: il trading per il Forex deve essere intuitivo e di un utilizzo facile per fare del trading. Una interfaccia utente buona è di certo fondamentale, specialmente se il trader è alle prime esperienze nel Forex, opzioni binarie e altro.

3 – Il servizio assistenza alla clientela: questo è uno punti fondamentali, infatti se il servizio è efficiente si è già trovato uno dei più importanti criteri di scelta, perché tutti i trader hanno bisogno di “parlare” o comunicare con un esperto e questo in tempi brevi e nel massimo della professionalità, che però, deve essere semplice e immediatamente esaustiva per il cliente.

Il suggerimento è di “saggiare” contattando il servizio ancor prima di attivare un account ed effettuare il primo versamento, effettuando domande diverse (e-mail, telefono, chat). L’importante è farsi un’idea sulla bontà del servizio e della qualità, magari telefonando più volte.

4 – Leva Finanziaria: altro importante criterio di scelta. Broker finanziari diversi offrono diverse tipologie di Leva finanziaria. Più la Leva finanziaria è elevata e più alti sono i guadagni che probabilmente si possono ottenere con i propri investimenti, ma attenzione ma anche il rischio sarà più elevato.

Questi sono i fondamentali motivi, perché non si può asserire che non esiste un livello migliore di leva finanziaria, tutto dipende dal personale stile di trading. Sul web ci sono dei broker con un’offerta di leva finanziaria fino al x100/200 e in alcuni casi anche più elevata.

5 – Promozioni Bonus: il primo scopo commerciale di un broker è di appetire la nuova clientela con bonus importanti calcolati sul primo deposito, ovvero denaro in più da utilizzare per il proprio trading online. Il bonus ottenuto ha tuttavia dei termini e condizioni dettati dal broker (leggi articolo Bonus all’interno del nostro sito).

6 – Prelievi e depositi: per quanto riguarda i prelievi e bene leggere le condizioni del broker, controllando bene il tempo di attesa e altre regolamentazioni.

7 – Costi: i broker ottengono profitti dalle quote pagate dai trader, una fonte significativa di profitto, per il broker e un’effettiva spesa per il trader, ovvero lo spread, la differenza di prezzo fra l’offerta e lettera (prezzo).

E’ fondamentale essere a conoscenza di quale siano le modalità amministrative del broker per gli spread: sono variabili o fissi? Quale è il medio e massimo spread per ogni coppia di valute con quali si vuole effettuare del trading? Durante i tempi di elevata volatilità quali sono gli spread? Oltre allo spread, per ogni transazione, ci sono commissioni, in aggiunta allo spread?

8 – Un conto prova “Demo“: provare una macchina nuova o usata prima di acquistarla (esempio) è un fondamentale criterio di scelta. Lo stesso vale per scegliere un Borker, quindi attivare un conto Demo e fare delle prove concrete.

Oggi quasi la totalità dei broker offrono questa importante opportunità, ovvero testare il broker senza spendere denaro. Questo consente agli investitori di fare esperienza e provare le proprie strategie di Forex e opzioni binarie e prendere delle decisioni per scegliere la piattaforma per il vostro trading online.

Altri utili criteri di scelta della piattaforma Broker per fare trading online

Depositi minimi: depositi molto bassi offerti da alcuni broker. Oggi non è più richiesto un capitale importante per fare trading. Oggi il trader può iniziare con un investimento minimo di soli 100 euro.

Promozioni: sul web non mancano le promozioni in forma di bonus che si trasformano in premi o in denaro.
Corsi educativi al trading: se ci sono non guastano mai ed un altro parametro per una scelta attenta e oculata per il vostro trading.

Per concludere

La scelta di un broker online per il vostro tipo di stile potrebbe fare la reale differenza fra ottenere profitti o perdere denaro. La scelta deve essere anche per un ambiente migliore possibile per avere  successo e questo può avvenire solo scegliendo un broker affidabile.